Loading...

I corsi si tengono alla Giudecca e a Dorsoduro. Per il momento sono attivati due corsi, un terzo è in fase di “rodaggio” e vi saranno presto notizie più concrete e la possibilità di iscriversi. Per concordare un’ora di prova o una lezione individuale scrivete o telefonate, siete sempre benvenut*!

al c.t.r. (giudecca/palanca)

mercoledì 8.30-10 (da ottobre 19)
qigong: gli otto broccati (baduanjin)

Studiamo in questo corso un set di esercizi chiamati gli Otto Broccati (Baduanjin) in modo dettagliato e progressivo. Accompagnato dal ritmo regolare del respiro, il corpo ritrova vitalità ed energia mentre le articolazioni si sciolgono piano piano, senza forzare. Il nome sta ad indicare che si tratta di esercizi di grande valore, come la stoffa che li denomina. Nei corsi di qigong ci creiamo a poco a poco un repertorio, cui attingere in seguito a seconda dei bisogni o del desiderio.

Le sequenze del qigong sono dei regali preziosi per il corpo e la mente. Conoscerle può essere una grande risorsa, per tempi buoni e meno buoni! Per principianti e tutti gli interessati.

NUOVO DA GENNAIO: lunedì 20.30 – 22.00
taiji: le forme e i principi.

Mentre iniziamo a studiare piano piano la forma* di Zheng Manqing (Cheng Man Ching) – una forma breve – ma non troppo! – di stile Yang, ci addentriamo nell’esplorazione dei principi fondamentali di quest’arte complessa e ricca di sfumature, uno dei frutti importanti dell’antica civiltà cinese.

Pratichiamo in abbigliamento semplice e comodo e a piedi nudi, per imparare a sentire bene i piedi e la terra. Siete benvenuti!

* si chiamano forme le sequenze coreografate di movimenti lenti e fluidi, che costituiscono la base dello studio nel taijiquan.

corsi a da3 (dorsoduro/terese)

VARIAZIONI SUL TEMA DELLA NON-AZIONE (wu wei 無為). Approssimazioni al lasciar andare.
(in preparazione: mercoledì pomeriggio/sera)

Per tutti

qigong: gli otto broccati da seduti
in orario da definire, a partire da quattro partecipanti

Studiamo una sequenza di Qigong composta di otto esercizi che si praticano seduti (su una sedia). I movimenti sono dolci, organici e sempre accompagnati dall’attenzione. Questa sequenza può essere particolarmente utile in momenti di debolezza fisica, o in cui risulti disagevole praticare in piedi. Ma la posizione da seduti facilita anche la consapevolezza per la mobilità e la connessione della spina dorsale e del suo allineamento. Incominciamo le lezioni esplorando cautamente l’ampiezza e la direzione dei possibili movimenti della colonna: l’onda nelle due direzioni, l’avvitamento sull’asse centrale.
ll nome – i Broccati – sta ad indicare che si tratta di esercizi di grande valore, come la stoffa che li denomina. Più diffusa è la versione dei broccati da in piedi (che studiamo nel corso di mattina al ctr), che presenta alcune affinità e molte differenze da questi.

Aperto a principianti e a tutti gli interessati.